Contattaci Ora
Clicca Qui

La Manutenzione dell’Immobile nel Leasing

La Manutenzione dell’Immobile nel Leasing

Gli Oneri di Manutenzione e Riparazione dell’Immobile.

Proseguendo negli articoli dedicati al Leasing Immobiliare Abitativo, vediamo oggi  a chi competono gli oneri di manutenzione dell’immobile.

La Legge di Stabilità 2016 non prevede una disciplina specifica per il leasing immobiliare abitativo in ordine agli oneri di manutenzione e riparazione. Pertanto il contratto potrà liberamente disciplinarli, tenendo conto che la finalità dell’operazione è il definitivo trasferimento all’utilizzatore, a seguito del riscatto.

L’ordinaria manutenzione

Analogamente a quanto previsto in materia di locazione, l’utilizzatore (che al pari del conduttore ha il godimento dell’immobile) dovrà far fronte alle spese relative alla manutenzione ordinaria (quali, a titolo esemplificativo, piccole riparazioni, spese dirette alla conservazione dell’immobile e tutte le attività che non incidano sulla struttura del fabbricato).

Le riparazioni straordinarie

In un normale contratto di locazione, le riparazioni straordinarie e quindi tutti gli interventi che rivestono carattere di eccezionalità (ad esempio la riparazione del tetto o la sostituzione della caldaia) sono a carico del proprietario dell’immobile. Nel leasing abitativo, considerato che la causa del contratto è di finanziamento, le spese per riparazioni straordinarie sono a carico dell’utilizzatore.

In ogni caso, le spese straordinarie che trovano causa nella negligenza dell’utilizzatore (che non abbia provveduto all’esecuzione delle opere di manutenzione straordinaria) saranno a carico dell’utilizzatore stesso.

Diritti e oneri condominiali

Gli oneri condominiali seguono la regola delle spese ordinarie e straordinarie sopra indicata, per cui tutti gli oneri condominiali, sia per interventi di ordinaria che per interventi di straordinaria manutenzione, saranno a carico dell’utilizzatore.

L’utilizzatore avrà il diritto di partecipazione e di voto in tutte le assemblee che hanno all’ordine del giorno la decisione su questioni attinenti le spese di ordinarie o straordinaria manutenzione, le modalità di gestione del servizio di riscaldamento e di condizionamento dell’aria. Salvo diversa previsione contrattuale, l’utilizzatore provvede ad informare preventivamente la società di leasing in merito alla convocazione di assemblee condominiali in cui all’ordine del giorno siano posti argomenti che possano implicare spese condominiali relative a periodi eccedenti la durata del contratto di leasing, ovvero ad argomenti che attengono direttamente alla proprietà dell’immobile e delle parti comuni.

BENE!

Per oggi ci fermiamo. Nei prossimi articoli tratteremo altri importanti aspetti legati al “Leasing Immobiliare Abitativo”. Continuate a seguirci!

VI ASPETTO!

Nel caso aveste dei quesiti da porre non esitate a contattarci. Compilate il seguente Form e premete il tasto Invia.

Vi risponderemo Gratuitamente!

Potete trovare tutti gli articoli pubblicati sulla nostra: PAGINA DEL BLOG.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*