Contattaci Ora
Clicca Qui

Domande di Contributo

Domande di Contributo

Le Domande di Contributo per gli Interventi di Immediata Esecuzione.

Con la Circolare del 9 giugno 2017, l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Marche, rende note le modalità di presentazione delle domande di contributo per gli  Interventi cosiddetti di Immediata Esecuzione (Ordinanza 4 e 8).

Le Domande dovono essere presentate esclusivamente attraverso la piattaforma informatica “MUDE” all’indirizzo http://www.mude.piemonte.it/site/terremoto‐centro‐italia, raggiungibile anche dal sito del Commissario straordinario (https://www.sisma2016.gov.it).

Nel dettaglio la Circolare fornisce le seguenti indicazioni:

  • la presentazione delle pratiche inerenti le domande di contributo per gli interventi di immediata esecuzione (Ordinanze 4 e 8) deve avvenire esclusivamente attraverso la suddetta piattaforma, compilando il modulo “RCR‐ CI‐L0” ed inserendo gli allegati previsti;
  • le pratiche già presentate all’Ufficio Speciale alla data odierna, a mezzo PEC o cartacee, devono essere in ogni caso, a cura del tecnico professionista, ricompilate, caricate e spedite attraverso “MUDE”; resta inteso che fa fede comunque la data di protocollazione della pratica originaria (cartacea o PEC) ai fini della decorrenza dei tempi istruttori previsti dalla normativa nonché per la validità del titolo abilitativo;
  • considerato che i modelli RCR per la presentazione delle istanze relative alle Ordinanze 13 (Danno Grave Edifici Produttivi) e 19 (Danno Grave Edifici Abitativi) sono ancora in corso di elaborazione, si dispone che, nelle more, si utilizzino le modalità previste al punto 1, specificando nelle note del modello “RCR‐CI‐L0” che si tratta di una richiesta di contributo ai sensi dell’Ordinanza 13 ovvero
    dell’Ordinanza 19 nonché il livello operativo attribuito (L1, L2, L3, L4); è inoltre necessaria una dichiarazione del tecnico in merito agli incrementi richiesti. Per quanto riguarda l’efficacia del titolo abilitativo edilizio, considerato che la domanda di contributo costituisce SCIA ovvero, nei casi previsti, richiesta di Permesso a Costruire, è necessario allegare la relazione tecnica di asseverazione (artt. 20, 23, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380);
  • è necessario che i Comuni, ricadenti all’interno del c.d. “cratere” oppure nei quali si siano registrati danni tali da causare l’inagibilità di edifici privati, vengano accreditati per l’accesso alla piattaforma in parola, ciò al fine di ricevere immediatamente la pratica edilizia collegata alla richiesta di contributo e quindi svolgere le attività istruttorie ed autorizzative di competenza. A tal fine è necessario ed urgente che ciascun Comune compili il “Modulo Abilitazione” MUDE.xls e provveda a restituirlo, ai seguenti indirizzi mail:
     per l’area di Macerata/Ancona: usr.mc@regione.marche.it;
     per l’area di Ascoli Piceno/Fermo: usr.ap@regione.marche.it;

L’Ufficio Speciale provvederà poi ad inviarlo a CSI Piemonte (ente che gestisce l’accesso alla piattaforma) il quale rilascerà a ciascun referente comunale le credenziali necessarie; i Comuni che hanno già provveduto ad accreditarsi nel corso delle giornate formative tenutesi in Amandola gli scorsi 29 e 30 maggio non devono compilare il suddetto modulo. Nel periodo transitorio, ciascun Comune potrà scaricare le pratiche pervenute accedendo alla cartella FTP regionale che verrà successivamente comunicata, utilizzando le stesse credenziali di accesso già rilasciate per la consultazione/download delle schede AeDES.

Per ulteriori approfondimenti in merito alle procedure sopra descritte è possibile fare riferimento alla sezione “Documenti e Guide” presente sul sito:

http://www.mude.piemonte.it/site/terremoto-centro-italia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*